NEWPV

Versione PDFVersione PDF

Materiali, dispositivi e tecnologie per nuove applicazioni del fotovoltaico a film sottile

UDR_tab

Descrizione
<p>L’Unità di Ricerca NewPV si occupa di innovazione di processo e di prodotto nell’ambito del settore fotovoltaico a film sottile. Entrambe queste attività sono alimentate da una consolidata esperienza nel campo della scienza e dell’ingegneria dei materiali.</p> <p>L’attività di innovazione di processo è basata sulla tecnologia chiamata “Low Temperature Pulsed Electron Deposition” o LTPED che è stata sviluppata dal CNR-IMEM per depositare film sottili di materiali per l’energia con proprietà termodinamiche complesse, come l’YBCO superconduttore o il CuInGaSe<sub>2</sub> (CIGS).</p> <p>Le caratteristiche uniche della LTPED sono il risultato dell’ottimizzazione dell’interazione fra fascio elettronico e materiale da depositare, che oggi consente di ottenere film sottili di materiali come il CIGS in un unico step di processo e a temperature molto inferiori (250°C) rispetto agli attuali processi industriali (500-600°C).</p> <p>La semplificazione del processo di produzione delle celle solari a base di CIGS e il risparmio energetico dovuto alla bassa temperatura, rendono la LTPED interessante in chiave della riduzione sia dei costi operativi che di capitale per la produzione industriale dei moduli fotovoltaici.</p> <p>Anche l’attività di innovazione di prodotto, condotta da NewPV, origina dalle caratteristiche della LTPED. Grazie alla bassa temperatura si possono ottenere celle solari su substrati ultraleggeri, flessibili o termolabili come polimeri o vetri ultrasottili. Celle bifacciali o ultraleggere sono state realizzate depositando il CIGS su contatti elettrici convenzionali o trasparenti.</p>