NEWS
Articolo/Pubblicazione | 18/11/2020
Light-driven, heterogeneous organocatalysts for C–C bond formation toward valuable perfluoroalkylated intermediates
 

Light-driven, heterogeneous organocatalysts for C–C bond formation toward valuable perfluoroalkylated intermediates

GIACOMO FILIPPINI, FRANCESCO LONGOBARDO, LUKE FORSTER, ALEJANDRO CRIADO, GRAZIANO DI CARMINE, LUCIA NASI, CARMINE D’AGOSTINO, MICHELE MELCHIONNA, PAOLO FORNASIERO, MAURIZIO PRATO

Science Advances  11 Nov 2020, Vol. 6, no. 46, eabc9923
https://doi.org/10.1126/sciadv.abc9923

 

La luce solare diventa "motore" della chimica verde e low-cost grazie a un nuovo materiale che sfrutta la luce per attivare reazioni chimiche con cui si generano molecole ad alto valore industriale, utili per esempio a migliorare le prestazioni dei dispositivi a cristalli liquidi come gli schermi di pc, tv e smartphone, evitando l'utilizzo di metalli tossici e costosi.

Il risultato, pubblicato sulla rivista Science Advances, è frutto di una ricerca internazionale guidata dall'Università di Trieste a cui ha partecipato il CNR con gli Istituti di chimica dei composti organometallici (ICCOM) e dei materiali per l'elettronica e il magnetismo (IMEM), l'Università  di Manchester (Uk), e il Centro per la ricerca cooperativa nei biomateriali di San Sebastian (Spagna).

https://www.cnr.it/it/news/9802/luce-solare-motore-della-chimica-verde