Sistemi e biointerfacce intelligenti e neuromorfe
Referente: Erokhin Victor
Tecnologie

Le attività di questa AdR sono svolte presso 3 laboratori di ricerca: 

FABBRICAZIONE E CARATTERIZZAZIONE di FILM SOTTILI

Laboratorio chimico-fisico attrezzato per la deposizione di film sottili polimerici tramite diverse tecniche:

  • Langmuir Schaefer
  • Langmuir Blodgett
  • Spin coating
  • Dip coating
  • Elettrodeposizione
  • Layer-by-Layer

Con accesso a spettroscopia FTIR e spettrofotometria UV-VIS.

 

FABBRICAZIONE DI SISTEMI 3D NANO/MICRO INGEGNERIZZATI

Grazie alla collaborazione con il Politecnico di Torino, una camera bianca è disponibile nell’Unità IMEM@PoliTo (https://areeweb.polito.it/ricerca/micronanotech/) per l'implementazione di processi tecnologici su micro e nanoscala. La camera bianca è composta da aree ISO 14644 Classe5 (U.S Fed-Std 209D Classe 100) e ISO 14644 Classe6 (U.S Fed-Std 209D Classe 1000). La camera bianca ospita le principali tecnologie in scala micro-nano per la fabbricazione di MEMS, microsensori, microfluidica e per la loro integrazione con le nanostrutture:

  • Double side Mask Aligner
  • Laser Direct Writer
  • Reactive Ion Etcher (RIE) and Deep Reactive Ion Etcher (DRIE)
  • Chemical Benches for Lithographic processes and for Wet Etching
  • E-Gun Evaporator
  • Rapid Thermal Annealer (RTA)
  • ICP-Plasma Enhanced Chemical Vapor Deposition (ICP-PECVD)
  • Graphene deposition furnace
  • Electroplating
  • Hot Embossing
  • CNC Milling
  • Micro Electro-Discharge Machining.

Il laboratorio è anche dotato di un set significativo di tecnologie di prototipazione rapida e additive: (i) Ink-Jet 3D Printing, (ii) 3D Plastic Sintering, (iii) MicroStereoLithography, (iv) Electrospinning, (v) Ink-Jet Printing, (vi) 2 Photon Polymerization (2PP).

Uno dei laboratori presenti in IMEM è attrezzato per fabbricare nano e microcontenitori polimerici intelligenti sotto forma di capsule e microcamere freestanding tramite le tecniche layer-by-layer e one-step dip coating.

In IMEM è anche presente un laboratorio congiunto con la compagnia Irlandese Camlin Group LtD centrato sullo sviluppo e prototipazione di dispositivi organici stampati per mezzo della stampante Optomec Aerosol Jet 200 Series. Questa stampante è in grado di depositare una vasta tipologia di inchiostri (metallici, organici, dielettrici, biologici, etc…) con una definizione micrometrica (minore di 8 mm) su diverse tipologie di substrati (flessibili e non). Il laboratorio è attrezzato anche per effettuate anche caratterizzazioni elettriche con l’apparato National Instrument (PXIe-8370 equipaggiato con PXIe-4145), ed elettrochimiche grazie all’interfaccia di misura Palm Sens 4 e acquisizioni in vivo di segnali biologici grazie all’utilizzo di una board OpenBCI Cytron.

Con accesso a SEM-FIB

 

STUDIO E CARATTERIZZAZIONE ELETTRONICA E OTTICA

Questo laboratorio si articola in due distinti laboratori. Il primo è focalizzato sulla ispezione di dispositivi elettronici e sulla caratterizzazione ottica di campioni biologici grazie al microscopio ottico NIKON-ECLIPSE Ni-E equipaggiato con CAMERA DS-Qi2 e fluorescenza. Il secondo labortorio è dedicato alle caratterizzazioni elettriche dei dispositivi elettronici singoli o integrati in circuiti più complessi grazie all’apparato di misura National Instrument (Chassis Ni PXle-1073; Moduli: SMU NiPXle 4138/39, NiPXl- 6289). Inoltre il laboratorio offre una piccola facility per la prototipazione e la programmazione di sistemi interattivi (sensore+ attuatore) grazie a diverse board Arduino.